Assistenza elettrodomestici a Torino

Cerchi assistenza elettrodomestici a Torino?

Sei sul sito giusto! il centro di assistenza elettrodomestici è operativo in città e provincia di Torino ed esegue riparazione elettrodomestici e assistenza elettrodomestici in tempi brevi e su elettrodomestici di tutte le marche. Al giorno d'oggi gli elettrodomestici sono diventati accessori tecnologici indispensabili in tutte le case e hanno in gran parte sostituito il lavoro manuale di un tempo. Non sono passati molti decenni da quando le donne andavano al fiume a lavare i panni a mano, eppure sembra si tratti di un'epoca lontanissima e ormai praticamente tutti hanno una lavatrice ed è considerata uno strumento irrinunciabile. Lo stesso vale ad esempio per il frigorifero: sembra incredibile pensare che fino a non molti decenni fa le persone mettevano in atto le tecniche più ingegnose per conservare il cibo, ad esempio con tecniche sotto sale o spezie, mentre oggi disponiamo di frigoriferi e freezer per la conservazione degli alimenti.

L'elettrodomestico come bene indispensabile: l'importanza dell'assistenza.

Quando un bene diventa quasi indispensabile, come appunto sono divenuti gli elettrodomestici negli ultimi decenni, diventa problematico quando questo si rompe e improvvisamente ci si accorge della mancanza di uno strumento che magari prima si dava per scontato: tipicamente, ci si accorge di quanto sia importante il frigorifero, la lavastoviglie o la lavatrice proprio quando questi si rompono all'improvviso e ci lasciano in difficoltà. Ecco dunque che sono sorti nel tempo decine di centri di riparazione elettrodomestici e assistenza elettrodomestici in tutta Italia, specializzati nell'assistenza e riparazione di elettrodomestici in tempi rapidi.

Un centro assistenza elettrodomestici a Torino per la riparazione di frigoriferi, lavatrici, lavastoviglie ed elettrodomestici di tutte le marche:

ELETTRODOMESTICI: LA LAVATRICE

ELETTRODOMESTICI: LA LAVATRICE

La lavatrice, insieme ad altri elettrodomestici come l’asciugatrice, il frigo, il congelatore, il forno, è diventata ormai uno strumento indispensabile e insostituibile nelle nostre case.

L’avvento della lavatrice si può dire che ha rivoluzionato il lavoro domestico, diventando grande forma di risparmio di tempo e di fatica.

Esistono lavatrici a carica dall’alto e lavatrici a carica frontale. Solitamente le prime occupano meno spazio ma hanno anche minor capacità di carico.

Ogni lavatrice è dotata di un cestello rotante in cui vengono messi i capi da lavare e di un cassetto dove inserire il detersivo (apposito detersivo per lavatrice liquido o in polvere).

Oggi i diversi marchi (ad esempio Indesit, Bosch, Rex, Electrolux, ecc.) sono in grado di immettere sul mercato lavatrici sempre più sofisticate e dotate di diversi programmi di lavaggio (per cotoni bianchi o colorati, sintetici, delicati, lana, ecc.) e in grado di lavare qualsiasi tipo di capo senza rovinarlo.

Inoltre quasi tutte le lavatrici sono dotate di un timer per la partenza ritardata e di una centrifuga regolabile per strizzare i vestiti dall’acqua e quindi diminuire il tempo dell’asciugatura all’aria o in asciugatrice.

Per una buona durata della lavatrice è fondamentale l’utilizzo di detersivi appositi e di un buon anticalcare.

Infatti il calcare potrebbe depositarsi sui suoi componenti danneggiandola e rendendo necessario l’intervento di un tecnico specializzato per elettrodomestici.

 

ELETTRODOMESTICI: IL CONGELATORE

ELETTRODOMESTICI: IL CONGELATORE

Gli elettrodomestici che sicuramente oggi non possono mancare in casa sono il frigorifero e il congelatore.

Questi permettono di conservare gli alimenti freschi senza deteriorarne le qualità. In particolar modo il congelatore permette di mantenere inalterata la temperatura degli alimenti già surgelati e di surgelare quelli freschi mantenendone inalterate le qualità nutritive.

Esistono diversi tipi di congelatore: esterni o ad incasso, elettronici, frigocongelatori, a pozzetto.

Il sistema di funzionamento di questi elettrodomestici che di primo acchito può sembrare complicato, in realtà è molto semplice e non fa altro che seguire le leggi della fisica.

Il congelatore è composto da una sistema di griglie, una interna e una esterna attraverso cui passa un gas.

Sfruttando la trasformazione dello stato del gas (da gassoso a liquido e da liquido a gassoso) la temperatura si abbassa fino a congelare gli alimenti.

I congelatori moderni hanno anche l’opzione no-frost che permette una distribuzione del freddo omogenea e quindi evita che si formi il ghiaccio sulle pareti e sugli alimenti.

Perché il congelatore funzioni correttamente sono necessari alcuni accorgimenti; innanzitutto l’elettrodomestico dev’essere correttamente isolato per mantenere sempre bassa la temperatura al suo interno. Quindi è fondamentale che le pareti siano fatte di un materiale di buona qualità e il coperchio o lo sportello si chiudano perfettamente.

Un altro aspetto importante è la distanza tra il muro e il congelatore, questa dev’essere tale da garantire uno scambio d’aria adeguato.

Importante anche la pulizia delle serpentine, dalla loro corretta manutenzione dipende il buon funzionamento di questo elettrodomestico. Bisogna prestare attenzione a pulire dallo sporco quella esterna e che quella interna non si ricopra di ghiaccio.

Come molti altri elettrodomestici, anche il congelatore è dotato di un’etichetta che riporta consumi e prestazioni e che quindi ci aiuta a tener conto di due elementi cioè la classe energetica e la classe climatica.

Infatti la temperatura esterna costituisce una variabile fondamentale nella regolazione della temperatura interna.

Oggi le grandi marche hanno immesso sul mercato congelatori elettronici dotati di un dispositivo che regola automaticamente la temperatura interna tenendo conto di vari elementi (come la quantità di cibo surgelato o da surgelare) in modo da garantire l’efficiente funzionamento del congelatore.

Come per tutti gli elettrodomestici (frigoriferi, lavatrici, forni, piani cottura, cappe) anche nel caso del congelatore una buona pulizia e in caso di necessità una buona manutenzione da parte di tecnici specializzati ne permette una maggiore efficienza e una durata maggiore.

 

ELETTRODOMESTICI: L'ASCIUGATRICE

ELETTRODOMESTICI: l’ASCIUGATRICE

Tra gli elettrodomestici che troviamo oggi in commercio l’asciugatrice è forse la più recente novità.

Infatti non solo frigoriferi, congelatori, forni e lavatrici sono diventati ormai fondamentali nelle nostre case ma accanto a loro anche l’asciugatrice ha guadagnato un posto d’eccellenza tra quelli strumenti indispensabili per una buona gestione domestica.

Il compito dell’asciugatrice è quello, come dice il nome stesso dell’elettrodomestico, di asciugare i panni.

Quindi invece di dover stendere la biancheria e aspettare molte ore prima che si asciughi, l’asciugatrice ci permette di avere i panni asciutti in un lasso di tempo veramente breve.

Solitamente l’asciugatrice domestica ha le dimensioni di una normale lavatrice e quindi occupa poco spazio, può avere uno sportello frontale, spesso coperto da un antello oppure un’apertura dall’alto. Alcune asciugatrici sono progettate per essere posizionate sopra o sotto la lavatrice e mediamente arrivano ad un carico d’asciugature di circa 8kg.

Una tipologia particolare di asciugatrice è la lavasciuga, un elettrodomestico che funge sia da lavatrice che da asciugatrice.

Cerchiamo di fare chiarezza su come funziona un’asciugatrice.

In linea generale l’asciugatura dei panni avviene grazie all’aria convogliata dall’esterno attraverso un tubo e successivamente riscaldata da una resistenza all’interno dell’elettrodomestico. Esistono due grandi tipi di categorie: asciugatrici ad espulsione ed asciugatrici a condensazione.

Nelle prime l’umidita viene espulsa all’esterno grazie ad un tubo inserito al momento dell’installazione da un tecnico specializzato. Questo tipo di asciugatrice è sconsigliato in locali non abbastanza areati poiché la stanza si riempirebbe subito di umidità.

Nell’asciugatrice a condensazione invece l’umidità viene trasformata in acqua attraverso un condensatore e riversata in un cestello. L’acqua recuperata, poiché priva di calcare può essere poi riutilizzata per esempio per il ferro da stiro (non ad uso alimentare ovviamente).

Il grande vantaggio delle asciugatrici a condensazione è che possono essere installate senza l’aiuto di un tecnico e non emettendo vapore sono indicate anche nei piccoli locali. Inoltre una spia luminosa indica quando il serbatoio dell’acqua è pieno. Questa spia fa parte dei dispositivi di sicurezza di cui devono essere dotate tutte le asciugatrici con il marchio CEE e IMQ, insieme alla spia che segnala l’intasatura del filtro, la chiusura dello sportello e la fine del ciclo d’asciugatura.

Come la lavatrice, anche l’asciugatrice è dotata di diversi programmi a seconda delle esigenze. In generale esistono programmi diversi a seconda del tipo di tessuto (cotone, sintetici, lana, delicati) e a seconda del capo da asciugare (scarpe, piumini, jeans).

Quasi tutte sono dotate di orologio per programmare la partenza ritardata e di programmi che consentono in seguito un facile stiraggio.

A prima vista può sembrare che l’asciugatrice sia un elettrodomestico complicato da utilizzare, in realtà una volta trovato il modello più adatto alle proprie esigenze e imparato l’utilizzo dei programmi diventa un’amica inseparabile. Inoltre in caso di rottura non è necessario comprarne una nuova, infatti rivolgendosi ad un centro assistenza specializzato è possibile ripararla senza essere costretti a comprare e ad imparare ad utilizzare un nuovo elettrodomestico a discapito di quello con cui vi trovavate bene.

Per quanto riguarda i consumi energetici questi dipendono dal tipo di asciugatrice. Le diverse aziende presenti sul mercato, ad esempio Bosch, Indesit, Electrolux, Rex solo per citarne alcune, producono asciugatrici appartenenti a diverse classi energetiche. Le asciugatrici di classe energetica B e C hanno un consumo medio che va dai 3 ai 5 kWh ogni ciclo di asciugatura mentre quelle di classe A consumano mediamente 1,5 kWh a ciclo, un consumo decisamente inferiore.

 

ELETTRODOMESTICI: IL FORNO

ELETTRODOMESTICI: IL FORNO

La storia della nascita del FORNO possiamo dire che risale a più di un milione di anni fa quando l’homo erectus scoprì per la prima volta il fuoco. Più tardi il suo successore, l’homo sapiens costruì il vero antenato del forno, una grossa buca in cui venivano cotti i cibi spesso ricoperta di fogliame.

Ma ancora ci troviamo agli antipodi della storia; è infatti merito degli egizi nel 5000 a.C. la costruzione del primo forno a legna che aveva una chiusura dall’alto, sostituita poi nel 1700 a.C. dai greci da una chiusura laterale che ne evitava la dispersione del calore.

Nel 1975, negli Stati Uniti fu inventato il primo forno a ghisa, questo forno era però di grandi dimensioni e questo non ne permetteva ancora l’uso domestico.

Dobbiamo aspettare ancora qualche anno, precisamente il 1826 quando in Inghilterra fu inventato il primo forno a gas a cui seguì qualche anno più tardi il forno elettrico.

Oggi il mercato degli elettrodomestici ci mette a disposizione una vasta tipologia di forni adatta alle più disparate esigenze e agli stili delle nostre cucine. Insieme a frigo e lavatrice il forno è diventato uno degli strumenti essenziali all’interno di ogni casa. Permette non solo di cuocere pane e focacce ma anche di preparare torte genuine e cucinare in modo sano. E’ risaputo infatti che i condimenti costituiscono una delle prime fonti di grasso nella nostra alimentazione; il forno ci permette di cucinare senza grassi e quindi in modo molto più sano. I forni oggi in commercio permettono diversi programmi di funzionamento (cottura a forno statico o ventilato, sopra o sotto, sopra e sotto contemporaneamente e a diverse temperature.

Essendo un elettrodomestico così importante è fondamentale averne cura con un’adeguata pulizia (poiché viene a diretto contatto con gli alimenti) e valutando l’assistenza di tecnici specializzati qualora si riscontrassero dei problemi nel corretto funzionamento.

Un particolare tipo di forno, di nascita molto più recente è il forno a microonde. Il primo modello fu immesso sul mercato nel 1946 negli Stati Uniti, era alto 1,8 m e pesava la bellezza di 340 kg, molto lontano dall’elettrodomestico piccolo e compatto che conosciamo oggi. Più tardi, verso gli anni 70 il microonde che veniva usato perlopiù solo nella grande ristorazione si diffuse anche nelle cucine della popolazione.

Il vantaggio del forno a microonde è sicuramente quello della rapidità d’utilizzo, infatti l’energia trasportata da microonde arriva direttamente all’interno dei cibi, cuocendoli velocemente in comode vaschette di plastica o di alluminio usa e getta. Inoltre lo sportello trasparente permette di visionare la cottura dei cibi ma al tempo stesso una sottilissima rete metallica situata all’interno del vetro impedisce la fuoriuscita delle microonde. Un limite rispetto al forno tradizionale è che proprio per il metodo di riscaldamento la cottura potrebbe non risultare sempre ben omogenea su tutti gli alimenti. Se si hanno dubbi sull’utilizzo del forno tradizionale o sul forno a microonde può essere un buon consiglio quello di rivolgersi a tecnici specializzati per verificare se il problema di cottura sia dovuto ad un uso scorretto dell’elettrodomestico o a un guasto dello stesso. Nella stragrande maggioranza dei casi non è necessario gettare l’apparecchio e comprarne uno nuovo, infatti rivolgendosi ad un centro di assistenza specializzato e professionale è possibile riparare quasi tutti i tipi di guasto.

 

RIPARAZIONE E ASSISTENZA ELETTRODOMESTICI: QUANDO RIPARARE CONVIENE

Da un secolo a questa parte l’industrializzazione, soprattutto per quanto riguarda il campo della tecnologia e dell’elettronica, ha fatto passi da gigante. Il mercato ci propone prodotti di tante marche e a prezzi molto più accessibili di una volta. Infatti, se fino a qualche anno fa l’acquisto di un elettrodomestico era una spesa piuttosto dispendiosa, oggi è più facile trovare prodotti anche a basso costo.

D’altra parte nella società odierna è difficile trovare una casa che non abbia il frigorifero e il congelatore o dove non vengano usati forni e fornelli. La tecnologia e l’ingegneria hanno dato vita ai più svariati elettrodomestici con diverse funzioni a seconda delle esigenze personali; esistono frigoriferi semplici e compatti e frigoriferi che addirittura dispensano il ghiaccio, piani cottura classici o a induzione per il risparmio energetico, lavatrici in grado di lavare anche la seta più delicata senza rovinarla.

Siamo talmente abituati all’uso di questi elettrodomestici che quando uno se ne rompe ci troviamo in una forte situazione di disagio. Spesso in questi casi, soprattutto quando l’elettrodomestico in questione ha molti anni, ci si chiede se non sia il caso di buttarlo addirittura e comprarne uno nuovo.

La questione non è così scontata, solitamente si pensa infatti che la riparazione possa costare più del prodotto nuovo e che quindi non convenga nemmeno chiedere assistenza.

Per aiutare i clienti nella scelta giusta da fare il nostro Centro assistenza elettrodomestici di Torino, permette di avere un preventivo completamente gratuito e senza impegno per dare un quadro oggettivo e onesto della situazione, basta telefonare all’apposito numero.

Inoltre c’è un altro aspetto da non sottovalutare, infatti, secondo i tecnici del settore, gli elettrodomestici di un tempo erano sì più cari, ma in molti casi anche più resistenti. Molte volte un buon elettrodomestico con la giusta riparazione può durare molti più anni di un elettrodomestico nuovo a basso costo ma magari di scarsa qualità.

Per fare quindi una scelta ponderata e di conseguenza il giusto intervento economico bisogna tener conto di tutti questi aspetti; il consiglio è quello di rivolgersi ad un centro assistenza specializzato e professionale come il nostro che oltre a fare preventivi gratuiti è in grado di intervenire in modo rapido entro 24 ore al vostro domicilio su tutto il territorio di Torino.

 

ASSISTENZA ELETTRODOMESTICI IN PROVINCIA DI TORINO

ASSISTENZA ELETTRODOMESTICI IN PROVINCIA DI TORINO

Elettrodomestici, riparazione, assistenza: la LAVASTOVIGLIE

Oggi siamo ormai abituati ad avere in casa un gran numero di elettrodomestici (lavatrice, lavasciuga, frigoriferi, congelatori, lavastoviglie, forni...). Siamo così abituati alla presenza di questi elettrodomestici che ne diamo ormai per scontato l’utilizzo. Ma non è sempre stato così. Pensiamo ad esempio alla lavastoviglie, uno degli elettrodomestici ormai presente in quasi tutte le nostre case. Sicuramente oggi non ci sorprendiamo nell’acquistare una cucina che tra i vari elettrodomestici abbia già compresa la lavastoviglie, mentre fino a qualche anno fa questa era un macchinario poco diffuso, e i piatti e le stoviglie venivano lavate prettamente a mano.
Con la sua nascita la lavastoviglie ha cambiato le nostre abitudini e il suo utilizzo si è diffuso in breve tempo. Ma tanto è facile l’utilizzo di questo elettrodomestico, tanto è complicato il suo funzionamento. Infatti, come molti altri elettrodomestici la lavastoviglie si deve sostituire all’intelligenza umana e alle fatiche del nostro fisico, quindi il suo funzionamento è il risultato di grande ingegnosità tecnica ed ingegneristica. Cerchiamo di capirne brevemente e in modo semplice il funzionamento. Quando acquistiamo una lavastoviglie, un tecnico specializzato provvede a collegarla all’impianto idrico della casa; una resistenza posta all’interno dell’elettrodomestico, provvede al riscaldamento dell’acqua (il calore infatti permette un movimento più veloce delle molecole, permettendo una pulizia più efficace).
L’acqua calda attraverso dei getti perlopiù circolari va a pulire le stoviglie mescolandosi all’apposito detersivo che nelle moderne lavastoviglie viene rilasciato da uno scompartimento apposito in un preciso momento determinato dal tipo di programma di lavaggio scelto. Dopo il lavaggio con detersivo l’acqua sporca viene scaricata attraverso un tubo di scarico e si procede quindi al risciacquo e all’asciugatura tramite vapore. Tutto questo procedimento ci permette di risparmiare molto tempo e fatica.
Come ogni elettrodomestico anche la lavastoviglie necessita di una accurata manutenzione proprio perché composta da parti delicate (come la resistenza che può coprirsi di calcare) e per la complessità del suo funzionamento gli interventi devono essere necessariamente fatti da tecnici specializzati nella riparazione e assistenza di lavastoviglie.
E’ necessario quindi rivolgersi ad un centro assistenza professionale e specializzato come il nostro Centro assistenza elettrodomestici di Torino. Interveniamo in modo rapido su tutto il territorio di Torino direttamente al tuo domicilio e vantiamo ricambi dei più svariati elettrodomestici.
Chiamando il numero dedicato o compilando l’apposito modulo on line potrai avere un preventivo gratuito per l’assistenza sui tuoi elettrodomestici sia che si tratti di un frigorifero o di un congelatore, di un forno o di una lavastoviglie, di una lavatrice o una lavasciuga, il nostro centro assistenza elettrodomestici di Torino saprà proporti la soluzione migliore.

CENTRO ASSISTENZA ELETTRODOMESTICI TORINO: ASSISTENZA FRIGORIFERI

CENTRO ASSISTENZA ELETTRODOMESTICI TORINO: ASSISTENZA FRIGORIFERI

Possedere un frigorifero: prerogativa ormai irrinunciabile in ogni casa

Oggi le abitudini sociali sono molto cambiate rispetto a secoli fa, si sta molto fuori casa ed è indispensabile avere un valido aiuto nelle faccende domestiche. Questo aiuto è costituito dagli ELETTRODOMESTICI. Una volta le persone erano costrette a recarsi al ruscello o alla fontana per lavare i panni, oggi invece esiste la lavatrice che ci aiuta a lavare e addirittura la lavasciuga che strizza e asciuga il nostro bucato. Con il forno possiamo cucinare in modo sano i cibi dopo averli conservati a lungo nel congelatore. Utilizziamo fornelli e cappe per ottimizzare la cottura delle nostre pietanze e ciò che avanza lo possiamo conservare in frigorifero.
Ed è proprio il FRIGORIFERO l’elettrodomestico forse più importante di tutti in quanto permette di conservare gli alimenti mantenendone tutta la freschezza. Questo elettrodomestico, così come il congelatore hanno contribuito a cambiare secoli e secoli di abitudini sociali. Una volta infatti non essendoci il frigorifero le persone dovevano ingegnarsi inventando le più svariate tecnica di conservazione degli alimenti, utilizzando diversi metodi di essiccazione e conservazione con l’aiuto delle spezie. Oggi invece con l’aiuto del frigorifero possiamo conservare più a lungo gli alimenti mantenendone la freschezza e le qualità nutritive.
Purtroppo, come tutti gli elettrodomestici, anche il frigorifero può rompersi e quindi avere bisogno di assistenza. E’ proprio l’intervento di assistenti specializzati che permette di riparare i danni.
Il nostro Centro assistenza elettrodomestici situato a Torino interviene in tempi rapidi per sostituire pezzi, aggiustare e riparare il tuo frigorifero ma anche molti altri elettrodomestici come congelatori, lavatrici, lavasciuga, forni, cappe, piani cottura.
Per avere assistenza ai tuoi elettrodomestici delle migliori marche chiama il numero dedicato del nostro Centro assistenza, potrai avere un preventivo gratuito e tecnici specializzati interverranno a domicilio su tutto il territorio di TORINO.